Shaabi, le danze folcloristiche egiziane

La danza folcloristica, esuberante e potente, semplice e spontanea, praticata da tutti e accettata dall’Islam, è lo stile popolare più antico dell’Egitto. Le danze folcloristiche hanno sempre avuto un valore funzionale e collettivo e accompagnano ogni momento della vita, dalla culla alla tomba. Soprattutto grazie di esse la comunità rinnova i suoi legami… perché nella danza, la vita ritorna al suo potente e vibrante ritmo primordiale.
Lo Sha’abi, che significa “del popolo”, ingloba quindi tutte le tradizioni musicali e le danze delle varie regioni, fra queste il Sai’di (Sud Egitto) di cui la Raks al-Sayya è la danza folcloristica più importante dell’Egitto. Quindi oggi quando si dice danza Saidi si sottintende la Raks al-Assaya con il bastone

Immagine geroglifica della danza con il bastone - Tomba di Khentakaus (Hémamich)
Danza con il bastone – Tomba di Khentakaus (Hémamich)

Le sue prime raffigurazioni appaiono già nell’Antico Egitto, in mano alle donne. Per esempio in questa immagine possiamo vedere uno dei suoi passi caratteristici eseguito su un ritmo vivace (“La Dea e le danze sacre dell’Antico Egitto” di Jivan Parvani).

Il Tahtib

Dalla notte dei tempi, gli uomini praticano il Tahtib, una sorta di danza-gioco-lotta, eseguita tenendo in mano un lungo bastone di bambù, con il quale mimano i colpi, senza mai toccare l’avversario. Quindi, per dimostrano il loro potere e la loro destrezza, fanno roteare il bastone sopra la testa e lo battono energicamente a terra.

Immagine geroglifica della danza maschile con il bastone - Tomba di Kheruef
Tahtib – Tomba di Kheruef “Colpisci, colpisci” è scritto.

Salto Saidi: mentre giocano con il Tahtib, eseguono questo passo che, nell’Antico Egitto, era il determinativo della danza stessa. E’ una delle posizioni archetipiche presenti in quasi tutte le antiche tradizioni: Shiva è sempre rappresentato mentre fa questo passo, che si trova anche nelle danze tibetane, cinesi, indonesiane, ecc.

Immagine geroglifica del Salto Saidi dell'Antico Egitto
Il Salto Saidi dell’Antico Egitto
Due uomini eseguono la danza folcloristica con il bastone - 1966, Cairo, Egypt - Image by © Hulton-Deutsch Collection/CORBIS
1966, Cairo, Egypt – Image by © Hulton-Deutsch Collection/CORBIS

Nella danza Saidi con il bastone, i passi sono pesanti e i piedi ben radicati a terra o, al massimo, con il tallone leggermente sollevato. Pertanto anche i suoi “salti” caratteristici sono piccoli e fatti “per ritornare a terra” e non per elevarsi.

Due uomini che eseguono il Tahtib o danza Saidi con il bastone
Tahtib al Cairo

Durante il dominio arabo è stato proibito alle donne maneggiare questo simbolo fallico di potere e, quindi, di eseguire la danza con il bastone. E’ stato Mohammed Redha a ri-creare la danza Saidi femminile che noi oggi balliamo al ritmo del Saidi (nome del ritmo in 4/4 che la caratterizza). Tuttavia le donne usano il bastone (più corto e a volte ricurvo) in modo più leggero, scherzoso e civettuolo, arricchendo i passi pesanti e marziali con movimenti graziosi e sinuosi.

Costume caratteristico dello stile Saidi
Costume caratteristico della danza Saidi
shares